03 luglio 2005

Infallibilità del papa

Perché si dice che il Papa è infallibile?L’infallibilità del Papa è un dogma sancito nel 1870 dal Concilio Vaticano I.
Sostiene che il Pontefice, in qualità di guida suprema della Chiesa cattolica e forte di un’assistenza divina, non può commettere errori di giudizio o sbagliare.
Il Papa, tuttavia, secondo i cattolici, non è infallibile in ogni circostanza, ma solo quando parla “ex cathedra”, cioè quando si esprime in via ufficiale e solenne, e solo su temi limitati alla fede e alla morale.
In tutti gli altri casi, anch’egli può compiere errori.
Non tutti i papi hanno però fatto ricorso al dogma dell’infallibilità. Anzi è stato usato in via eccezionale, per esempio da Pio XII nel 1950, riguardo alla conferma “della resurrezione corporale di Maria”.
In ogni caso, quando il Papa decide di farne uso, proclamando una verità di fede, quest’ultima diventa incontestabile per tutti i credenti.
(da Focus)